14 maggio 2008

Ciccio se n'è andato

Purtroppo alle 1:45 di mercoledì notte, dopo circa 2 ore di agonia, Ciccio, il gatto mio e di Vanessa, è morto.
Soffriva da circa 1 mese di una patologia cardio-respiratoria che poi è sfociata in edema polmonare.
In realtà aveva problemi al cuore, e l'edema è la conseguenza di questi problemi.
Fino ad ora non aveva mai dato segni evidenti di tale malattia, anche se da 1 mesetto circa non respirava benissimo, a volte tossiva e starnutiva. Tutti pensavamo a qualcosa riconducibile ad un raffreddamento, dato anche il cambio di stagione, e non pensavamo di certo ad una cosa simile.
Lunedì scorso l'ho portato dal veterinario per farlo visitare ma lo stress del viaggio lo ha fatto collassare e ha anche avuto bisogno dell'ossigeno e delle flebo.
La veterinaria ha "approfittato" dello stato del gatto per fargli una radiografia e un elettrocardiogramma. L'edema non era ancora formato, quindi pensavano ad una polmonite.
Siamo andati avanti e indietro tra casa e ambulatorio per visitarlo e devo dire che in questi ultimi giorni non stava malissimo e stava facendo una cura di antibiotico.
Ieri sera, mentre guardavamo la tv, Ciccio si è alzato all'improvviso e ha cominciato a stendersi e a respirare male.
Abbiamo subito chiamato il veterinario con reperibilità e lo abbiamo subito portato a Porcari.
E' arrivato che non respirava quasi più. Poverino.
Lo hanno sedato e hanno tentato di intubarlo, ma quando lo hanno fatto invece dell'aria è uscito del liquido.
Aveva i polmoni completamente "allagati"!
Povero Ciccio. Quanto deve aver sofferto........
Forse sembreremo scemi, ma quando il veterinario è uscito e ci ha detto "il gattino non ce l'ha fatta", siamo scoppiati a piangere come dei bambini.
Contavamo di risolvere anche questo problema e di riportarlo a casa magari un paio di giorni dopo. Invece è stato tutto vano.
In mattinata l'abbiamo portato a casa. E' stato al piano di sotto, nella sua "gabbietta", in attesa che tornasse mio padre per sotterrarlo, avvolto nella sua coperta di pile, quella che amava tanto e dove ha sempre fatto delle lunghissime dormite.
Non mi è ancora passata. Mentre sto scrivendo sto ancora piangendo.
Questa sera, insieme a mio padre, lo abbiamo sotterrato in fondo al campo insieme alla sua coperta di pile sperando che riposi in pace, e sopra di lui ci pianteremo un olivo.
Sarà difficile dimenticarlo. Abbiamo passato 5 anni in casa con lui, con le sue fusa, con la sua voglia di coccole, con la sua "mattia", e credo che anche chi l'ha "conosciuto" sia dispiaciuto quanto me.
Ora vi lascio.
Di seguito vi lascio qualche foto per voi che non avete mai avuto il piacere di conoscerlo.
Scusate di questo sfogo ma il dolore è ancora tanto. Per noi era come un essere umano. Forse di più.
Ciao Ciccio...

26 commenti:

Lorenzo ha detto...

Non dite "Forse sembreremo scemi" perché non lo siete affatto. Sono più scemi (ma userei un'altra parola veramente poco bella) coloro che davanti a eventi simili rimangono impassibili, come non ci fosse qualcuno con cui hanno condiviso delle esperienze ma un soprammobile qualunque. Siete umani, molto più di certe persone che conosco. Non vergognatevene. Mai.
Un abbraccio.

Simo ha detto...

Vi sono vicina...so cosa significa perdere un animale (che è poi un vero amico)a cui avete voluto bene!!!
Un abbraccio grande

Paola ha detto...

Giacomo e Vanessa, capisco il dolore. Ho perso anche io un cane che adoravo e so cosa si prova. Per tante persone queste sono sciocchezze con tutti i problemi che ci sono, etc etc, ed è vero, ma il nostro amore si può esternare a qualsiasi creatura indipendentemente che sia umano o animale. Un abbraccio

VANESSA ha detto...

grazie ragazzi...non avrei mai pensato di soffrire così tanto era diventato parte di noi e non riesco a non cercarlo con lo sguardo ogni volta che sono in casa...spero passi presto.

parolediburro ha detto...

Ciao Ciccio.
Vanessa,Giacomo,vi abbracio fortissimo,anch'io anni fa ho perso la mia gattina,eravamo praticamente cresciute insieme,e perderla è stato come perdere una parte del mio cuore
Un bacio

Anonimo ha detto...

Vorrei lasciare il mio saluto a Ciccio :) Era un micio davvero bello. Abbiamo iniziato il nostro 'rapporto' con lui che mi 'soffiava' perchè stavo invadendo il suo territorio (chi può dimenticare quando nella notte ho aperto gli occhi e me lo sono ritrovato che mi fissava con aria incuriosita ^^) e l'abbiamo finito con lui che si faceva coccolare senza nessuna remora.
Ciao Ciccio, i tuoi 'padroni' ti hanno voluto molto bene e sono sicura che nonostante il dolore per la tua perdita allieterai i loro pensieri con tanti bei ricordi.
Vany, Giacomo...un bacio grande grande.
Laura

Moscerino ha detto...

mi dispiace tanto tanto. so cosa significa perdere un animale....
e non sentitevi stupidi...è umano piangere e disperarsi. fanno parte della famiglia anche loro...
un abbraccio

NADIA ha detto...

So che queste cose fanno un male terribile, e purtroppo credo che l'unica cura sia il tempo.
Coraggio ragazzi, un abbraccio, N.

uberta ha detto...

Ciccio era uno splendido amico, è giusto piangere quando si perde un amico. Il tempo mitigherà il dolore, ma non il ricordo dei momenti gioiosi che avete trascorso insieme. Vi abbraccio

NIGHTFAIRY ha detto...

Mi spiace tanto, vi sono vicina con il cuore, so cosa significa l'amore per un animale. Un abbraccio!

Pamy ha detto...

Ciao, era proprio un bel gatto, mi dispiace tanto, vi capisco perchè a volte un animale può colmare tanti vuoti, se io dovessi pensare di perdere la mia Spilli penso che starei malissimo.
Ciao a presto

Marilena ha detto...

mi dispiace tantissimo per il vostro gatto, sono creature sensibilissime che hanno da dare tanto affetto..a volte non tutti lo meritano!
MArilena

Polinnia ha detto...

Giacomo e Vanessa, avete fatto commuovere anche me...saranno stati 5 anni bellissimi che lui vi ha regalato, ma pensa anche che VOI avete regalato a lui...siete stati di certo i "genitori" migliori del mondo! ora non lasciate vuote le cuccette e i suoi nascondigli...non potrete rimpiazzarlo mai, ma fare felice un suo fratellino è il modo migliore per ricordarlo!
vi abbraccio fortissimissimo!!!

Polinnia ha detto...

ps. era bellissimo!!!

VANESSA ha detto...

i giorni passano e noi ce ne stiamo facendo una ragione...ci pensiamo ogni secondo e tutto il giorno abbiamo gli occhi lucidi però abbiamo capito che la malattia che aveva (cardiomiopatia ipertrofica)non era curabile se avesse superato quella notte avrebbe dovuto affrontare tanti altri giorni di medicine visite e stess! lo so che non dovevamo farlo ma abbiamo già regalato le sue cose per farle usare alla nostra vicina che ha due gatti...cestina, trasportino, ciotola. Averle in casa ci dava un senso di NON FINE DEL DOLORE almeno così speriamo di metabolizzare il ttto con meno sofferenza! per come sono andate le cose non credo che riprenderemo più un anltro animale...lo so che è discutibile questa scelta ma non ce la sentiamo! ieri sera il mio suocero ha comprato l'ulivo più bello che ha trovato e l'ha piantato insieme a giaocmo dove il giorno prima abbiamo salutato il nostro tesorino (ecco mi sono commossa) e dopo cena ci siamo ritrovati a palare di quanto fosse matto ciccio e di tutte le cose belle che ci ricordavamo quindi credo stiamo sulla strada giusta! Vi prometto che domani troverete un nuovo post VI VOLEVO RINGRAZIARE DI CUORE ANCHE SE CON LE PAROLE VI HO SENTITI TUTTI VICINI E IN GRADO DI CAPIRE QUANTO STIAMO SOFFRENDO! TANTI BACI A TUTTI DA PARTE MIA E DI GIACOMO.

Pippi ha detto...

MI DISPIACE MOLTISSIMO RAGAZZI...............:-(
vi mando un bacino
Pippi

Sere ha detto...

Ci sono passata tante volte, con i cani soprattutto e so quanto state soffrendo. Gli animali lasciano un vuoto incredibile quando ci lasciano, talvolta anche più delle persone perchè il "sentimento" che ci regalano è sincero,vero,pulito.
Un pensiero dolce a Ciccio ed un abbraccio a voi.
Sere

Monique ha detto...

io non ho mai avuto un gatto in casa ma ugualmente, quando un paio di mesi fa è morta la gatta del mio fidanzato, ho pianto insieme a lui.E' morta proprio come Ciccio,e il dispiacere più grande è che magari abbia sofferto prima di morire, come credo per voi.
Da sabato in casa c'è un cucciolo delizioso, che non sostituirà certo Tigre, ma che ha di nuovo portato il sorriso e le fusa in casa...
un abbraccio forte forte

lytah ha detto...

Ho letto del tuo morale a terra sul mio blog e mi sono precipitata da te...
Ora sto piangendo mentre ti leggo... è un dolore che ho provato tante volte mannaggia, e vi sono tanto vicina...
Spero che il ricordo di ciccio che serberete sempre nel cuore, vi aiuti presto presto a ritrovare il sorriso e la voglia di ricordarlo con pensieri che non facciano troppo male.
Vi abbraccio fortissimo fortissimo.
taty

Lilith strega del tè ha detto...

no....mi dispiace molto....vi sono nel cuore.....

salsadisapa ha detto...

quanto vi capisco: ho sempre vissuto con animali dentro casa, e so bene cosa significhi perdere la loro presenza. sono in tutto e per tutto componenti della famiglia, altroché: quando ci sono ci fanno gioire, e quando se ne vanno ci fanno soffrire. gli animali sono capaci di amare: chi ce l'ha può capire, ed è normale essere addolorati: vi sono vicina! grazie per queste bellissime foto: da ora ciccio è anche un po' "nostro" :-)
un grande abbraccio!

Anicestellato... ha detto...

Mi spiace davvero tanto per la perdita del vostro ciccio so quanto sarà difficile non avere più quel bel musetto peloso in giro per casa, un abbraccio

alessia ha detto...

Mi dispiace tantissimo e vi capisco,due settimane è morto il cane dei miei ci siamo rimasti malissimo! Vi abbraccio un bacio Alessia

Anonimo ha detto...

ciao ragazzi,non sono una fodblogger,arrivo sul vostro per caso.Mi spiace per Ciccio ma è la vita....purtroppo.Io ne ho passati tanti di momento del genere,amo gli animali,che per me di animalesco hanno davvero poco visto l'amore che danno.Conoscete la soluzione al vostro dolore vero?Sono altre 4zampette,magari adesso non ce la fate ma credetemi prima lo fate e meglio è....vi abbraccio.Maria.

Tzun@mi ha detto...

Ciao ad entrambi...posso solo dire quello che hanno ripetuto a me per il mio Archimede.."Ora stà correndo nel grande arcobaleno" e si ritroverà insieme ai nostri amici pelosi...che riabbracceremo prima o poi...Archimede aveva 12 anni...epatite fulminante...ho detto tutto. Avevo ancora tanto amore dentro...e voglia di non soffire più...e così è arrivato Morfeo...2 anni di adrenalina pura...Non sostituirà mai Archimede, ma darà amore e nuove emozioni a tutti noi...

Besos
Vanessa
(siamo anche omonime..)

sandra ha detto...

:(
la mia "bimba" é di la che dorme sul divano e pensare che potrebbe non esserci più mi fa star male.E' con me da 9 anni, ed è una presenza importante e basilare della mia vita.Lei era qui prima che arrivasse Roberto, lo ha adottato e adesso gli vuole bene, e molto anche..
So che é difficile per chi non ha mai avuto un gatto in casa capire cosa vuol dire.
QUando sarà il momento ne arriverà un altro e saprete che sarà Ciccio che verrà a trovarvi.
Un abbraccio da Tatina e me