15 aprile 2008

Bignè salati ripieni di spuma di salmone



La guerra contro la pasta choux continua....questa volta vanessa vs bignè finisce 1-1!
Domenica mattina armata di buone intenzioni mi stampo la ricettina di Cavoletto, preparo gli ingredienti come Stefano Fagioli insegna, grembiulino e via! Avevo quasi paura a fare questa preparazione ma si sa le paure si sconfiggono affrontandole e quindi ho cambiato ricetta rispetto alla battaglia persa in precedenza e mi sono rimboccata le maniche! Devo dire che ho fatto 4 teglie e le ultime due sono venute bene. Con la prima è venuto fuori una serie di bignè depressi e mosci mosci, con la seconda non più depressi ma ancora un po' troppo morbidi; con le altre due ho capito i trucchetti e sono venute bene. Adesso mi sento pronta per la battaglia finale e per vincere la guerra quindi tra un po' farò la ricetta di Lytah e vediamo se potrò proclamare la sconfitta della mia acerrima nemica! Ah faccio una precisazione io ho farcito i miei gioiellini con la spuma di salmone (Philadelphia, salmone e erba cipollina) preparata a dicembre per una cena e messa in freezer perchè ne avanzava tanta però poi ci si può mettere qualsiasi cosa vi elenco qualche altro abbinamento che abbiamo sperimentato la domenica e il lunedì:
- con il salamino cacciatore (forse anche meglio del salmone e si tirano giù come ciliegie)
- con la nutella e una rondella di banana
- con un po' di burro e pasta di acciughe (l'ha provato la suocera e mi fido)
Ecco a voi le fatiche del mio fine settimana ;-P

Ingredienti:
farina 150gr
uova 4
latte 125ml
acqua 125ml
burro 100gr
zucchero 1 cucchiaino
sale mezzo cucchiaino

Esecuzione:
In un pentolino, versate l’acqua, il latte, il burro, il sale e lo zucchero e portate a ebollizione. Fuori dal fuoco, aggiungete la farina in una volta, mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo, rimettete la pentola sul fuoco, medio, e fate asciugare l’impasto per un buon minuto, mescolando sempre. Spegnete, trasferite l’impasto in una ciotola capiente e lasciate intiepidire. Aggiungete poi le 4 uova, uno per volta, mescolando energicamente dopo ogni uovo aggiunto in modo da incorporarlo per bene prima di aggiungere l’uovo seguente. Il risultato deve essere omogeneo. A questo punto mettete in frigo per 10-15 minuti, dopodiché trasferite l’impasto da bignè in un sac à poche, e su una teglia rivestita di carta da forno formate dei mucchietti della grandezza di una piccola noce circa. Infornate nel forno preriscaldato a 200° per 15 minuti (nella ricetta c'era scritto 10 ma sapete che ogni forno lavora a modo suo) o finché i bignè siano gonfi e dorati (se li togliete prima di essere belli dorati si sgonfieranno). Lasciar raffreddare su una griglia così si asciugano e diventano belli sodi! Dopo una bella mezzoretta o 40 minuti tagliate a metà i bignè e farciteli!

15 commenti:

Anicestellato... ha detto...

ma qui si sfornano prelibatezze!! complimentissime

Alex e Mari ha detto...

Bellissimi! Io li ho fatti (con il salmone intero però) per Capodanno ed è stato un successone. La spuma me la segno per la prossima volta. Ciao, Alex

viviana ha detto...

i bignè per me sono tabù, mi sembrano una di quelle cose impegnative che poi non ti riescono e ti ink... da morire, quindi COMPLIMENTI!!!

Polinnia ha detto...

ciao, che belle ricette..complimneti per il blog!! grazie per la tua visita e per il commento, ti metto anch'io tra i ns preferiti!
ps: sono d'accordo con la tua presentazione, w le cose semplici!!!!!

Spilucchina ha detto...

Che belli questi bignè!
Anche a me piace tantissimo fare i "pasticcini salati"!

lytah ha detto...

Bellissimi Vanessa!!! Dai! Capiti i tempi di cottura o altre cosine, piano piano verranno perfetti... e questi con la spuma al salmone lo sono già!!! ... la mia ricetta è molto simile ma se ti va provala! Per scongiurare l'umidiccio all'interno del bignè, che dà quella sensazione di poco cotto, andrebero forati uno a uno nel fondo, praticando un buchino, subito dopo la cottura, per poi rimetterli in forno caldo ma spento ,a farli asciugare bene.
A questa fase non sono ancora arrivata però :P ... meglio una tappa alla volta :D ...e quando ci avremo preso pratica tutto verrà più facile :)
Un bacione e un abbraccio a tutti e due!!!
taty

Anonimo ha detto...

...anche i bignè??!! troppo forte!!! qualcosina magari la imparo pure io! ciao Eli

VANESSA ha detto...

@ ANICESTELLATO, ALEX, VIVIANA grazie dopo tanti santi tirati giù dal cielo sono arrivata alla sufficienza...spero di fare meglio la prossima volta! :-)
@ POLINNIA purtroppo siamo in pochi a pensarla così però sono vonvinta che noi viviamo meglio di molti altri che non si soffermano ad osservare la propria vita!
@ SPILUCCHINA qst bignè secondo me danno + soddisfazione di quelli dolci perchè anche con le creme o con la nutella c'è quel contrasto che io adoro e non ti stuccano poi!
@ LYTAH avevo letto del fatto di bucare il fondo e rimetterli nel forno caldo ma spento di sicuro la prossima volta che faccio la tua ricetta lo faccio!baci

parolediburro ha detto...

Copiata!!!
Non ho mai provato a fare i bignè,voglio proprio provarci!
Ti sono venuti stra bene,li baratto in cambio delle famose meringhe!;-)

lytah ha detto...

Carissimi cuochettiiiiiiiiii!!!
Avete un premio da ritirare da me!!!
Vi aspetto e buonissima giornata :)
taty

giu&cat ha detto...

Vanessa quindi il segreto è di non toglierli dal forno prima che siano belli dorati? Complimenti, sono bellissimi!! Me li segno (anche la ricetta della spuma al salmone). Cat

uberta ha detto...

E brava Vanessa, ricordo quando mi sono cimentata col Paris-Brest prima di averne uno decente ho dovuto rifarlo tre volte :(
Ora non mi resta che seguire la tua ricetta :)e chissà che non ci riesca al primo colpo con i bignè.
Complimenti anche a Giacomo per i suoi troccoli.

Francesca ha detto...

ah questi mi piacciono moltissimo :-PP

Francesca

Blogger ha detto...

Get daily suggestions and guides for making THOUSANDS OF DOLLARS per day ONLINE for FREE.
CLICK HERE TO DISCOVER

Blogger ha detto...

SuperPayMe is the best work from home site.