30 giugno 2008

Chi non conosce slow food alzi la mano

Buondì e buon inizio di settimana!!!!
Oggi vorrei raccontarvi come abbiamo passato io e l'amoruccio lo scorso sabato sera all'insegna della tradizione, del buon mangiare e dell'orgoglio delle nostre terre! Siamo andati ad una manifestazione promossa dal Comune di Capannori in collaborazione con Slow Food chiamata Nella Terra delle cose buone. Purtroppo arrivo sprovvista di foto poichè eravamo stravolti dal caldo e il cervello non ha funzionato a dovere! Ma posso raccontarvelo io e dirvi cosa si può fare in alternativa al solito aperitivo sulla spiaggia che "farà anche figo" ma a me dice veramente poco! Vi avviso ci sarà un po' da leggere però è interessante per chi non ha mai partecipato a queste belle manifestazioni!
Noi siamo sempre presenti a questo tipo di eventi non pubblicizzati all'esagerazione e che puntano sulla voglia delle persone di mangiare cose genuine con una storia e una tradizione alle spalle! Intanto comincio a dirvi in poche righe cosa sia Slow Food...per le poche persone che non lo conoscono ancora! Slow Food è un'associazione internazionale non profit nata per promuovere il diritto al piacere, a tavola e non solo. Fondata nel 1986 e pensata come risposta al dilagare del fast food e alla frenesia della vita moderna, Slow Food studia, difende e divulga le tradizioni agricole ed enogastronomiche di ogni parte del mondo, con l'intento di consegnare il piacere di oggi alle generazioni future. Lo scorso anno nella stessa manifestazione ho potuto conoscere e apprezzre il progetto "Presidi di Slow Food" nato per il recupero e la salvaguardia di piccole produzioni di eccellenza gastronomica minacciate dall'agricoltura industriale, dal degrado ambientale, dall'omologazione. Attraverso questo progetto si vogliono difendere la biodiversità alimentare e le tradizioni gastronomiche di tutto il mondo, promuovere un'agricoltura sostenibile, rispettosa dell'ambiente, dell'identità culturale dei popoli e del benessere animale.
Lo so che può essere noioso leggere tante righe ma è un tema a cui tengo molto! Ormai non sappiamo più cosa mangiamo, dove e come viene prodotto quello che troviamo in tavola quindi promuovere e tutelare quei contadini o allevatori che con tenacia continuano a portare avanti la nostra tradizione senza un riconoscimento e con tanto di danno da parte delle grandi industrie
mi sembra doveroso e rispettoso!
Seguendo slow food possiamo imparare a conoscere la nostra terra, a capire quante cose buone dobbiamo tutelare e possiamo finanziare la stessa associazione partecipando a queste manifestazioni. Ritornando al piccolo evento nel nostro paese...è stato organizzato in un ampio spazio verde; c'erano tanti stand traboccanti di frutta, verdura, salumi, formaggi (molti di questi presidi slow food) tipici lucchesi o toscani in genere caratterizzati dalle famose filiere corte (quindi prodotti e fatti assaporare al consumatore con meno passaggi possibili). Si è pagato un carnet di assaggi e gironzolando tra i banchi abbiamo assaggiato un po' di tutto grazie anche al kit che ti davano...borsina di stoffa con dentro un bicchiere da vino, tovagliolo di carta e posate in legno

E' stato bello sedersi a tavola e assaggiare tutte quelle bontà soprattutto perchè la gente che ti serviva (gli stessi allevatori, contadini o produttori) erano orgogliosi di quel che proponevano e se tornavi dicendo....m'è proprio piaciuto...potevi leggere in loro il famoso "orgoglio della nostra terra" che nominavo prima!
Tutte queste chiacchiere per dirvi cosa? Informatevi su questo tipo di eventi se vi piace mangiare e soprattutto mangiar sano è l'ideale! Basta andare sul sito di slow food e troverete tutti gli eventi a livello mondiale e nazionale; se poi andate sul sito di slow food relativo alla vostra regione troverete gli eventi a livello locale che tanto apprezzerete come me e Giacomo!!!!! Ah se invece del prato con tanto di sedie di plastica e stand volete mangiare più comodamente ci sono anche i ristoranti riconosciuti da slow food come meritevoli della loro chiocciolina...dove potrete trovare i presidi slow food e tante altre cose buone!

20 commenti:

Sere ha detto...

Bello bello... io ne ho sentito parlare ma non ho mai partecipato a queste iniziative..beh... è ora di provare!
Smack e grazie per il commentino che hai lasciato da me!

Fabrizio ha detto...

welcome on board, dicono gli inglesi!
e te lo dice uno che, di slow food, è fiduciario a civitavecchia...

(psss, ti do una soffiata. se vuoi assaggiare i manicaretti di Chiara del Monolocale, il 3 agosto a Barga... dettagli più in là!)

F del Monolocale

VANESSA ha detto...

@ FABRIZIO che bello sei uno dei "meritevoli della chiocciolina" complimenti! chiara a barga....ma dai! scusa ma io non ho ancora capito forse perchè sono distratta ma chiara cucina di professione? e che ci combina a barga? sono curiosissima!
@SERE ci sono i "laboratori del gusto" che sono molto appaganti per i buongustai...io ho partecipato a quello dei formaggi a latte crudo e ti dico è stata un'esperienza esaltante sia per la semplicità sia per la passione eno-gastronomica che emerge mentre ti confronti con i produttori!ripeto che sia in mezzo ad un prato, in una fattoria o in un ristorante avvicinati all'associazione e ai presidi slow food...rimarrai contenta!

irene ha detto...

condivido a pieno il tuo pensiero slow food ! adoro i loro eventi , sono una tesserata e ne sono orgogliosa!
ciao
irene

Fabrizio ha detto...

Chiara cucina di professione... diciamo di sì.
e poi... Chiara (ed io) a Barga ci saremo perché... diciamo che c'è di mezzo un pesce rosso :)
[sono criptico, eh?]

F

Moscerino ha detto...

e bravi bravissimi! intanto mi complimento per aver parlato di slow food, adesso vado a guardarmi le iniziative nella mia zona...
e poi dato che pochi giorni fa scrivevi che state passando un periodo difficile anche voi sono proprio contenta che abbiate passato una bella serata e vi siate divertiti e rilassati!
un grande abbraccio!

Camomilla ha detto...

Bene bene, corro subito ad informarmi sulle iniziative relative all'Emilia Romagna allora! Grazie per l'informazione, slow food lo conoscevo, ma non avevo mai preso parte a queste manifestazioni!

babi ha detto...

non conoscevo slow food e ti ringrazio per aver scritto questo post, è stato molto interessante leggerlo. condivido appieno lo "slow food - pensiero", un bacio e buona giornata!

babi ha detto...

non ci posso credere: appena finito di leggere il tuo post ho ripreso per puro caso in mano un quotidiano dello scorso 29 giugno e cosa ho trovato? un'articolo sullo slow food! che coincidenza!

VANESSA ha detto...

@ IRENE lo sai che anche noi volevamo fare la tessera ma c'è sempre passato di mente...prima o poi la faccio così metto il punto e chiudo il cerchio!
@ FABRIZIO appena ci vuoi dire qualcosa siao qui o naturalmente sul vodtro blog...sono curiosa e rimango in attesa!
@ MOSCERINO io sono una grande sostenitrice del "anche se è un periodo di m...DOBBIAMO VOLERCI BENE" quindi cerchiamo di ritagliarci sempre un momento di serenità...poi non lo voglio dire troppo a voce alta ma forse un passo avanti l'abbiamo fatto! intanto la suocera non è più fissa al letto quindi siamo anche meno legati agli orari del pasto! non so come stai te e se il periodaccio è passato almeno un po' ma spero che anche te riesca a volerti bene e a ritagliarti qualche ora di relax!
@ CAMOMILLA sono contenta e se trovi qualcosa fammi sapere se hai partecipato e se ti è piaciuto!
@ BABI visto nemmeno a farlo apposta! con la bella stagione poi se ne parla di + proprio per tutte queste belle iniziative all'aria aperta!te lo dico anche a te se partecipi a qualcosa poi racocntacelo!

Polinnia ha detto...

si, ne ho sentito parlare, vorrei abbracciare in pieno questa "filosofia" che è poi tornare alle nostre origini, vivendo nel centro di Roma puoi immaginare quanto è difficile!

Fabrizio ha detto...

occhei, allora un'anticipazione...
il 3 agosto dovrei essere a Barga, in occasione di un festival della letteratura, a presentare il mio "L'inafferrabile Weltanschauung del pesce rosso".
E Chiara ha pensato una serie di finger food in abbinamento ai racconti.
Non appena c'è ufficialità (e chiaramente più dettagli) ti (vi) faccio sapere...

hasta pronto
F

VANESSA ha detto...

ah che bello!di sicuro faremo in modo di venire! grazie per l'anticipazione :-)

Pippi ha detto...

ciao bella io non lo sapevo di questa manifestazione a due passi da me... chissà perchè non le pubblicizzano di più...... molto interessante....speriamo il prossimo anno di non perderla! ciao Pippi

babi ha detto...

ok vanessa, se mi capita lo racconterò di sicuro! un bacio e buona giornata!

Paola ha detto...

Mi piecerebbe tanto partecipare, uffa. Mi devo tenere più informata. Complimenti per la descrizione. Buon mercoledì

babi ha detto...

buona giornata!!! baciotti

salsadisapa ha detto...

grazie a slow food tanti prodotti che rischiavano l'estinzione sono stati salvati e valorizzati! anch'io a volte partecipo a queste iniziative ;-) bravi bravi!

sandra ha detto...

ma brava brava la Vanessa!! :o)
tante cose buone da mangiare e da bere...
Notte
crollo stanca nel mio lettino..
:-***

VANESSA ha detto...

@ PIPPI sono scura che anche lì a massa organizzano qualcosa nella stagione estiva!
@ PAOLA grazie era tanto che volevo fare questo post e si vede che ero ispirata!
@ SALSADISAPA è proprio questo che mi ha entusiasmato la prima volta che mi sono avvicinata a slow food cioè la valorizzazione della biodiversità e la salvaguardia di prodotti della nostra terra che stanno quasi comparendo perchè bisognosi di troppe cure o perchè la gente come me quasi non conosce!
@ SANDRA proprio così tante cose buone da mangiare e da scoprire :-)