30 novembre 2009

Quaglie al forno con cous cous

   

DSC_0391

 

Buon lunedì!

Sono le 9.38 e sto pensando alle quaglie cotte in forno…che dite non è l’ora giusta? beh per me no….però ho qualche minuto per scrivere sul mio blogghino un po’ trascurato quindi nascondo l’orologio e vi illustro la ricetta di oggi! Semplice e genuina con un contorno per nulla studiato ma saltato fuori dalla dispensa in base alla disperazione! perchè? beh mi sono impegnata talmente tanto nella preparazione del volatile che alla fine, quando stavo per tirarlo fuori dal forno, mi sono resa conto che non avevo pensato ad un contorno! volevo accompagnarlo con un po’ di riso basmati ma non avevo tempo quindi il buon vecchio caro cous cous mi ha risolto il pranzo ancora una volta! La ricetta me la sono praticamente inventata…certo non ci vuole un genio dell’alta cucina per fare 4 quaglie ma nonostante la loro semplicità di preparazione (le ho comprate belle pulite dal macellaio) voglio darvi qualche dritta se come me siete alle prime armi con questi piccoli volatili:

1- Non vi aspettate tanta ciccia, sono molto saporiti ma aimè c’è da lavorare per trovare il tesoro!

2- Non li preparate per un pasto frugale (come detto sopra) ci vuole del tempo per assaporarle bene

3- Apritele in due prima di cuocerle sarà più facile mangiarle

Detto questo andiamo alla ricetta.

 DSC_0394

Ingredienti (per due persone):

2 quaglie

lardo

erbe aromatiche secche

1 carota

2 spicchi di aglio

1/2 cipolla

1/2 bicchiere di vino rosso

q.b. di olio evo, sale e pepe

 DSC_0396

Esecuzione:

Preparate un battuto al coltello di lardo e spezie varie (io avevo quelle provenzali) e farcite le quaglie. Una volta riempito il volatile con la farcia legategli le zampe con lo spago da cucina di modo che durante la cottura la farcia non fuoriesca.

Fate rosolare l’aglio tagliato in due nell’olio caldo; quando sarà ambrato levatelo dal tegame. Versate la cipolla e le carote tritate, fatele rosolare a fuoco basso; aggiungete le quaglie e fatele cicatrizzare fino a che diventino dorate. Solo a questo punto potete versare il vino rosso e far sciogliere la crosticina ambrata che si era formata nel tegame (è la parte più buona). Una volta evaporato il vino portate avanti la cottura delle quaglie aggiungendo acqua se necessario (non ci vorrà molto). Una volta cotte posizionate le quaglie in una teglia da forno e senza aggiunta di olio passatele sotto il grill fino a che diventano croccanti. Nel frattempo prendete il fondo di cottura del tegame e frullate il tutto; preparate il cous cous. Ora siete pronti per assaggiare questa delizia un po’ selvatica: prendete le quaglie posizionatele nel piatto, mettete un bel po’ di cous cous accanto alla ciccia e nappatelo con il fondo di cottura frullato…..UNA BONTA’….anche se impegnativo da preparare e da mangiare!

13 commenti:

pizzicotto77 ha detto...

Alta cucina, io non saprei proprio come comprarle e come cucinarle. Bravissima. un bacione

sabrine d'aubergine ha detto...

Le quaglie... vigliaccamente le mangio, ma non oso cucinarle. Ci ho provato una volta, e me la ricordo ancora: solo il risultato non era memorabile! Mi accontenterò dunque di rimirare queste tue, che sono belle e sembrano buonissime! A presto
Sabrine

CucinaItaliana ha detto...

Partecipa anche tu al concorso de La Cucina Italiana:
LA TAGLIATELLA NAZIONALE

Per info:
http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112

Scade il 10 Febbraio 2010.
Buon lavoro!

Ylenia ha detto...

Ciao, vorrei invitarti a fare un salto nel mio blog per renderti partecipe di un'allegra "manifestazione" tra foodblogger che vorremmo organizzare!
Ci farebbe molto piacere anche conoscere la tua opinione!
Ti aspetto...un abbraccio
Ylenia
http://cioccolarte.blogspot.com/

Ylenia ha detto...

Ciao, passo al volo per ricordarti che ho inserito il primo sondaggio nel blog, per decidere il mese più adatto, mi farebbe piacere se volessei farci un salto per farci sapere la tua.
PS. ricorda di ripassare tra due settimane per il secondo sondaggio!
Se volessi passar parola e inserire il bunner nel tuo blog, ci farebbe piacere. Grazie ;-)
Saluti Ylenia
http://cioccolarte.blogspot.com/

CucinaItaliana ha detto...

Ciao!
Partecipa anche tu al contest del mese de LA CUCINA ITALIANA: IL BRASATO.

Per maggiori info:

http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

Scade il 10-03-10

Buon lavoro!

englishrobbery.blogspot.com ha detto...

ciaoooo!,sono capitata sul tuo blog per caso,cercando la frittata di patate in forno....e questa sera la proverò!!!ovviamente ti ho aggiunta nei blog che seguo,perchè ho curiosato in giro e mi piace molto,qui!
quindi...piacere,Pat!
aaahhh
la cucina è splendida,mi piace l'accostamednto di colori e mi sembra pratica e funzionale...l'unica cosa...il lampadario...non so a me non convince tanto,non sta,come dire,in mezzo alle scatole?:)) ciao ciao!

RicetteCucina ha detto...

Questo è un bell'esempio di contaminazione cultiurale culinaria .-)

Vanessa ha detto...

grazie a tutti per i commenti e scusate se rispondo solo ora :(

Enogastronomia ha detto...

Ciao Vanessa, ma mi pare di capire che il blog è fermo... :-(
Paola

Kosmos ha detto...

hello...

-Desi Ghee-
-Ghee Manufacturers, Ghee Supplier-

http://www.indiandairy.co.in/desighee.html
http://www.zoomeventsindia.com
http://www.eminenz.in
http://www.kashmirhouseboats.co.in
http://www.houseboatskashmir.com

Blogger ha detto...

Get daily suggestions and methods for generating THOUSANDS OF DOLLARS per day ONLINE totally FREE.
CLICK HERE TO FIND OUT

Blogger ha detto...

SuperPayMe is a very recommended get-paid-to site.