8 aprile 2009

NON CI SONO PAROLE


Non ho consultato giacomo per scrivere questo post ma lo conosco e so che come me di solito reagisce in silenzio senza unirsi ai sentimenti di massa per far vedere che anche noi soffriamo. Questa volta però è talmente grande ciò che è successo e mi sento talmente tanto colpita da questa tragedia che vorrei lasciare un piccolo post per ricordare a tutti voi, e anche a noi stessi, che la vita è troppo breve per non essere vissuta al meglio...sarà retorica ma gaicomo dice sempre: faccio quello che mi sento a volte senza pensarci troppo perchè non so se domani sarò ancora qui. Centinaia di persone non ci sono più e chissà quante cose hanno rimandato o chissà quante cose non hanno detto perchè pensavano che ci sarebbe stato un momento più opportuno. Aggrappiamoci alla vita e viviamola fino in fondo.
Giacomo e Vanessa

5 commenti:

Denise ha detto...

la penso proprio come voi...bisogna vivere ogni momento fino in fondo!

k ha detto...

Che dire... Anche a me non va di fare tanto chiasso solo per far vedere che sono partecipe. Sono fatta così, ma non per questo non penso continuamente a quelle persone che in un momento hanno perso la vita, i loro cari, le loro case, e a cosa può voler dire ricominciare da zero :-(
Troppo spesso me lo dimentico quanto la vita può essere fragile, e che nemmeno un minuto deve essere sprecato!
grazie
k

Pippi ha detto...

hai ragione non ci sono proprio parole.........
ti auguro comunque si trascorrere una serena Pasqua con i tuoi cari un bacione Pippi

lytah ha detto...

Condivido in pieno... e vi lascio i miei più cari auguri di una serena Pasqua!!!
A presto, taty

Uberta ha detto...

Sarà per tutti una Pasqua in tono minore, questa tragedia ha lasciato il segno in tutti noi.
Venessa e Giacomo, anche in questo vi dimostrate persone sensibili e speciali.
Vanessa, sperando di strapparti un sorriso e poichè non so in che altro modo contattarti (ma msn?), ti comunico che il 6 aprile sono diventata nonna di una bella bimba :-).
Il 15 prendo l'aereo e vado finalmente a conoscerla.