26 settembre 2009

Pasta fresca alla amatriciana

 

DSC_0432 Questa pausa estiva è stata lunga eh! Peccato che dal 31 di agosto siamo ritornati a lavoro! L’autunno ci fa compagnia da quasi una settimana e io vi propongo volentieri un piatto saporito e rassicurante! Abbiamo fatto la pasta in casa utilizzando il Kenwood Chef  con tutti i suoi accessori compreso il torchio per la pasta con le trafile in bronzo. La cosa importante è seguire la ricetta che propone il libretto delle istruzioni poi una volta impastato il composto con il sgancio è un attimo versarlo nel torchio e ritrovarsi la pasta pronta. Noi per ora abbiamo solo la trafila dei sedanini (per intenderci) ma appena sarà possibile spendere qualche soldo ci scateneremo con fusilli, spaghetti e quant’altro…..compreso i biscotti! Per quel che riguarda il sugo è un semplice sughetto all’amatriciana…..da brava romana quando voglio qualcosa di familiare mi fiondo sulla carbonara, amatriciana, gricia, cacio e pepe & Co. Certo è che qui il guanciale che usano i miei a Roma non si trova quindi ripiego sulla pancetta affumicata! Ecco la ricetta proposta dalla Kenwood sul loro sito e del sughetto super veloce!

DSC_0436

- Pasta fresca -

Ingredienti:

500g di farina di grano tenero 00
240g di uova intere (n°4 uova)
2 cucchiai di acqua (se necessario)

 

Esecuzione:
1) Montate la Frusta K e versate la farina pesata nella ciotola. Mettete in azione la frusta a velocità medio-alta (5) ed incorporate le uova una alla volta. Risulterà un impasto bricioloso. Nell’uso di farina molto asciutta unite qualche cucchiai d'acqua.
2) Montate il Torchio e la trafila che preferite. Producete la pasta lasciando cadere le briciole nel torchio, a velocità 2-3, tagliando la pasta nella lunghezza desiderata. Prima di aggiungere dell’altro impasto attendete che la bocchetta del torchio si svuoti e non caricate quantità eccessive.
3) Prima di passare alla cottura fate seccare completamente la pasta almeno per 30 minuti. Portate l’acqua ad ebollizione, salate e cuocete la pasta seguendo le indicazioni della ricetta prescelta. Per informazioni generali leggete le note che seguono.
Note: il grado di umidità della farina è variabile. L’impasto ideale per il torchio deve essere a briciole e deve restare unito facendo la prova stringendone un po’ in un pugno. Se risultasse troppo farinoso, allora occorre aggiungere dell’acqua. Se invece l’impasto risultasse troppo umido e pastoso, aggiungete dell’altra farina.
Non è utile salare l’impasto della pasta fatta in casa, perché il sale tenderebbe a macchiare la superficie e disidratare il preparato. Del resto la pasta assorbirà il sale durante la cottura in acqua.
Come regola generale, considerate che la dose di pasta per una persona è di 75-125g. Per quattro persone, fate l’impasto con 2 uova per 200g di farina 00.
Varianti: - Pasta integrale: sostituite la farina di grano tenero 00 con farina integrale. Siccome questo tipo di farina ha un assorbimento maggiore di umidità rispetto alla farina 00, è necessario aggiungere dell’acqua. - Pasta Rossa: sostituire un uovo con 75g di passata di pomodoro. - Pasta Verde: sostituire un uovo con 150g di spinaci tritati surgelati, lasciati scongelare e strizzati per bene in modo da eliminare il liquido in eccesso. Se necessario, regolare la quantità di farina. - Pasta Aromatica: aggiungete agli ingredienti indicati al punto 1 anche 60ml di erbette aromatiche fresche finemente tritate.

 

-Sugo alla amatriciana-

Ingredienti:

1 conf di pomodori a pezzi

1 conf di pancetta affumicata

q.b. di olio, sale e pepe

 

Esecuzione:

Riscaldate l’olio in una padella, aggiungete la pancetta e dopo che si sarà rosolata il pomodoro a pezzi. Salate pepate e fate cuocere il sughetto a fuoco lento per almeno 15 minuti. Quando il sugo risulta rappreso sarà pronto per condire la pasta.

7 commenti:

Federica ha detto...

beh un piatto davvero invitante..mi manca l'accessorio per la pasta..dovrò attrezzarmi!!
ciaoooo

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Ciao Vanessa! Finalmente torno a leggervi... Ve la siete presa comoda eh?? :)
Noto che sei tornata alla grande con questo piatto di pasta...
Ma questa macchina per far el apsta è strepitosa!! Non ne conoscevo l'esistenza cmq è una figata! Bacio a presto

Vanessa ha detto...

@ FEDERICA: grazie :-) se hai il kenwood è facile cerca come accessorio TORCHIO CON TRAFILE IN BRONZO e il gioco è fatto!
@ELISA: grazie del "bentornati" eh si un po' comodoni ma ora si torna a regime mi è scppiata la voglia di cucinare con l'arrivo dell'atunno! la macchina come dicevo a federica è la planetaria KENWOOD CHEF CON L'ACCESSORIO CHIAMATO TORCHIO CON TRAFILE IN BRONZO....per noi appassioanti di cucina è un attrezzo da avere assolutamente la spesa iniziale c'è ma poi ammortizzerai il costo visto che lo utilizzerai in mille modi....te lo consiglio vivamente!

manu e silvia ha detto...

La pasta fatta in casa ci piace veramente troppo! poi condita con un sugo così è decisamente un piatto irresistibile.
bacioni

Simo ha detto...

Forse in assoluto la mia pasta preferita..................................

Roxy ha detto...

Uffa! Perchè a me la pasta fatta con il torchio del ken viene un impasto molliccio e che si spappola in cottura nonostante segua le indicazioni del libretto e a te è venuta fuori questa meraviglia???????
A parte le mie paranoie.....complimenti davvero e soprattutto bentornata! baci

Vanessa ha detto...

@ MANUE SILVIA, SIMO: metteteci anche il pecorino grattato e è la su morte!!!!!! ^_^
@ ROXY: guarda anche a noi era venuta non proprio "granulosa" come dice il libretto delle istruzioni....e quando la taglaivano con l'attrezzino del torchio ci si chiudevano i buchi perchè era troppo morbida....noi abbiamo aggiunto + farina e si è rassodata un po'....poi credo che ogni volta sia una cosa a parte.....da quello che ho capito + granulosa e secca è e meglio viene la pasta quindi non deve assomigliare per nulla alla pasta fatta in casa ....quella che tagli a mano per intenderci! dai non abbatterti e riprova magari aggiustando a occhio con la farina di supporto!